Come associazione oggi siamo orgogliosi di quello che abbiamo visto sui social (ovviamente la tv ha sminuito).

Ringraziamo ogni persona che, perdendo un giorno di lavoro o un giorno di riposo ha deciso di scendere in piazza per dire NO a questo abuso di potere.

Da Trieste a Genova, da Milano a Bologna, per non dimenticare Firenze, Lucca, Vicenza, Messina, Catania e tutte le città che oggi nel segno della LIBERTA’ hanno deciso di fermarsi.

Vogliamo ringraziare tutte le attività che mostrando rispetto hanno deciso di chiudere per unirsi alla protesta

Un pensiero va poi a tutti quei lavoratori che da oggi sono sospesi senza stipendio, avranno sempre il nostro appoggio e il nostro sostegno.

La guerra non deve essere tra noi, tra chi ha fatto il vaccino e chi non l’ ha fatto per libera scelta, questa battaglia va combattuta insieme perchè la libertà non deve essere barattata, perchè il diritto al lavoro è la base della nostra Costituzione e tale deve rimanere.

A quelli che scherniscono queste azioni sui social, limitandosi a dire che ci sono cose più importanti come l’ aumento del gas e della corrente, rispondiamo che noi ci siamo se organizzano per andare contro gli assurdi aumenti NOI CI SIAMO.

Siamo sempre stati per la LIBERTA’ E PER LA TRASPARENZA, senza queste non abbiamo FUTURO.

Uniamoci, in questo momento ognuno di NOI sta combattendo la sua battaglia, ma la vera vittoria sarà quando TUTTI combatteremo la stessa.

Daniele Zuccarello

Elia Martinelli